Domani a Torino inizia la quarta edizione di Droidcon Italy, due giorni di conferenze dedicate al mondo mobile e alla tecnologia sulla piattaforma Android.

Android è il sistema operativo per dispositivi mobili di Google che, notizia di stamattina, per la prima volta ha superato Windows come sistema preferito dagli utenti per navigare in rete. Non solo, da gennaio Android è il sistema operativo più diffuso al mondo, con una fetta di mercato che si attesta a quota 63,99% sul totale. Ma la tecnologia Android non si ferma ai soli smartphone, e spazia dai tablet alla TV, dagli smartwatch all’auto (d’altronde la famosissima Google Maps è un’app della casa di Mountain View).

Proprio per questo il Droidcon Italy è un evento di grande richiamo e interesse, nato come una scommessa e trasformatosi poi in un vero e proprio punto di riferimento italiano per gli sviluppatori. L’edizione 2017 si terrà giovedì 6 e venerdì 7 aprile al Centro Congressi del Lingotto. Organizzato dalla società informatica torinese Synesthesia, alla manifestazione parteciperanno molti specialisti ed esperti di digital da tutto il globo.

Come recita infatti il comunicato ufficiale “per l’edizione di Aprile ci saranno interventi da esperti Android di tutto il mondo, distribuiti su quattro tracce di talk che toccheranno argomenti come Internet of things, UX/UI Design, Android Development, Security, App Marketing, Wearable, AndroidTV e Crossplatform. Nell’edizione 2017 arriveranno 60 speaker da tutto il mondo appartenenti alle più importanti multinazionali (Google, Intel, Spotify, Zebra, Microsoft, Pinterest solo per citarne alcune) e 800 partecipanti da tutta Europa (dipendenti di aziende del settore, liberi professionisti, studenti universitari).”

Non può inoltre mancare un’area dedicata ai videogiochi. Il gaming mobile è in continua espansione e per questo al Droidcon Italy sarà presente una vasta area in cui vedere le ultime novità dei giochi per smartphone. Sarà anche presente un’area Startup e GDG (Google Developer Group), dedicata alle giovani aziende più innovative in campo digitale.

A seguire le conferenze, l’8 e il 9 aprile ci saranno due giorni di Hackathon, maratona digitale in cui gli sviluppatori si sfideranno nella creazione di nuove applicazioni ed idee innovative. Il tema a sorpresa verrà svelato ai partecipanti poco prima dell’inizio dell’Hackathon: le squadre dovranno realizzare un’app Android in 48 ore e fare il possibile per convincere la giuria.

Go Droidcon

Il Droidcon Italy rappresenta insomma un’occasione importante per il nostro Paese e per Torino in particolare. Non bisogna dimenticare che nel 2016, per la prima volta nella storia del web, il traffico Internet proveniente da mobile ha superato quello da computer desktop. Un chiaro segnale dei tempi e un assaggio del futuro che ci aspetta, sempre più digitale e connesso.

Per informazioni, prenotazioni e biglietti è possibile visitare il sito ufficiale. Di seguito il video della manifestazione dell’anno scorso.

Articolo precedente

Airbus Pop.Up, quando l’utilitaria si mette a volare

Articolo successivo

Simone Morabito: il Restauro dell'opera d'arte contemporanea

Lorenzo Plini

Lorenzo Plini

Piemontese, italiano, europeo, cittadino del mondo. Laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Torino, sono da sempre appassionato di videogiochi, computer e cinema. Da curioso esploratore del Web, fin dal 2011 scrivo di videogame e giochi di ruolo su diverse testate italiane cercando di sviscerare gli aspetti più interessanti e culturali del medium virtuale. Perchè anche nel (video)gioco vi può essere una dimensione artistica.