Amazon ha annunciato un investimento di 65 milioni per un “polo logistico” a Vercelli. Porterà 600 posti di lavoro e servirà tutto il Nord-Ovest in 24h.

Il rincorrersi di voci degli ultimi mesi è finito. Il colosso americano del commercio online Amazon, infatti, ha rotto gli indugi con un annuncio ufficiale. Il nuovo “polo logistico” che da mesi la multinazionale aveva in progetto di costruire in Italia sorgerà in Piemonte, a Vercelli. La capitale del riso, in definitiva, ha battuto la concorrenza di altre città e cittadine della regione (si era parlato, per esempio, di Chivasso, nel Torinese) e vedrà sorgere un hub per la consegna di merci nell’area.

Jeff Bezos, fondatore di Amazon. Photo credit: etech via Foter.com / CC BY

Amazon punta perciò su Vercelli. Lo fa con una struttura di 100mila metri quadri che vedrà la luce e diverrà operativa entro la fine del 2017. Il polo per lo smistamento delle merci darà lavoro a 600 persone, che saranno selezionate nei prossimi 3 anni. E si aggiungerà a quello, più piccolo, sorto negli scorsi mesi ad Avigliana, permettendo di raggiungere in giornata gran parte del Nord-Ovest dell’Italia, anche con pacchi voluminosi. Questa mossa è stata decisa nei mesi scorsi in risposta all’aumento significativo delle persone che ricorrono al servizio nell’area. Il 25 novembre scorso, infatti, è stato registrato il nuovo record di ordini in un giorno per il Nord-Ovest (1 milione e 100mila), quando solo due anni prima questo numero era di 450mila.

Si tratta di un passo importante per Amazon, che negli ultimi sei anni ha investito in Italia 450 milioni e creato più di 2mila posti di lavoro. Inoltre, a causa delle positive ricadute economiche e occupazionali, si tratta di una buona notizia per la regione e la città. Lo attestano le dichiarazioni del Presidente Sergio Chiamparino e della prima cittadina di Vercelli Maura Forte, che commenta: «La nuova struttura e i nuovi posti di lavoro rientrano perfettamente nel nostro obiettivo di attrarre nuove opportunità economiche in grado di far crescere l’economia locale».

di Andrea SEVERINA

Articolo precedente

Aleppo Est, iniziata l'evacuazione dei feriti

Articolo successivo

Marco Ceresa mille vite in una

Redazione Retrò Online

Redazione Retrò Online

La redazione di Retrò Online - Magazine.