(COMUNICATO STAMPA – TORINO, SALONE DEL LIBRO)

Luca Rolandi de La Voce del Popolo (www.lavocedeltempo.it), Edoardo Lombardo di Retrò Online Magazine (www.retroonline.it), Vittorio Pasteris di Quotidiano Piemontese (www.quotidianopiemontese.it) ed Edmondo Bertaina di Gazzetta Torino (www.gazzettatorino.it) sono tra i promotori di un incontro che si è svolto nello spazio Book to the Future, al Salone Internazionale del Libro di Torino, lo scorso lunedì 15 maggio.

Un momento della conferenza al Salone del Libro.

Tema del convegno “fare rete” tra i protagonisti dell’informazione digitale e dar vita ad una forte alleanza tra i principali editori e periodici on-line per dare rappresentanza ad una forma di giornalismo in forte ed esponenziale crescita. Queste quattro realtà digitali rappresentano, insieme, fino a un milione di lettori mensili.

Tra gli obiettivi della nuova realtà, quello di iniziare un’attività di lobbying positiva e costruttiva nell’ottica di ottenere una maggiore rappresentanza nelle istituzioni e poter garantire una maggiore qualità del prodotto giornalistico offerto. Durante l’incontro è stato lanciato un accorato appello a tutte le testate digitali piemontesi perché si possa dar finalmente vita ad una realtà associativa che rappresenti degnamente le testate digitali e che, in collaborazione con gli enti preposti, possa riconoscere pragmaticamente la qualità a garanzia dell’operato e della professionalità delle sempre più numerose voci diffuse via web.

I promotori del progetto, inoltre, guardano avanti: «Sarà necessario – affermano – che il Piemonte consolidi il suo ruolo di capofila nella diffusione di infrastrutture per l’accesso ad internet e che si doti, in questo ambito, di policies al passo coi tempi. C’è la possibilità di farlo prima degli altri e di diventare un esempio, mantenendo così inalterati i valori fondanti e la deontologia del giornalismo anche nel mondo dei social network e della connettività continua».

L’intento del convegno è di porre una prima pietra per la costruzione del soggetto che si incaricherà di questo ruolo prevedendo una valutazione «sui soggetti che già esistono, in questo ambito, a livello nazionale».

Articolo precedente

Scuola, Giannini: "Istituti aperti d'estate"

Articolo successivo

Ian Curtis: lasciare il segno senza essere rockstar

Redazione Retrò Online

Redazione Retrò Online

La redazione di Retrò Online - Magazine.