Annunciato a sorpresa Red Dead Redemption 2: il prossimo autunno si ritorna a sparare nell’America del Far West

Red Dead Redemption è uno di quei videogiochi che è riuscito a fare la storia e a diventare celebre anche fra coloro che non hanno potuto giocarlo a causa dell’esclusiva console. Rilasciato nel 2010, il titolo targato Rockstar Games prende il concept di open world che ha reso la software house statunitense così conosciuta (vedi la saga di Grand Theft Auto) e lo integra per la prima volta in un’ambientazione decisamente caratteristica, quella dei film Western a cui molti Italiani, in particolare, sono affezionati. Il suo successo è strepitoso, vince ben 106 premi come migliore gioco dell’anno, riceve plausi dalla critica e vende oltre 12 milioni di copie entro settembre 2011, tanto che il regista John Hillcoat (The RoadLawless) decide addirittura di realizzare un cortometraggio per la televisione con il motore del gioco.

Il 18 ottobre 2016, dopo alcuni giorni di segnali (più o meno) criptati da parte di Rockstar Games sui social network, è stato finalmente annunciato il nuovo capitolo della saga: Red Dead Redemption 2 è realta e arriverà sugli scaffali in un giorno imprecisato dell’autunno 2017.

I piccoli indizi di Red Dead Redemption 2

Al rilascio di quella che potrebbe essere la copertina del gioco sono immediatamente iniziate le speculazioni su chi potrebbero essere i sette personaggi raffigurati, chiaro omaggio al film I magnifici sette di John Sturges. In particolare si sta cercando di capire come si rapporterà, in termini di linea temporale, questo capitolo al primo e sembra essersi già diffusa un’opinione abbastanza comune: Red Dead Redemption 2 sarà probabilmente un prequel, da un lato per la presenza di alcuni personaggi “del passato” presenti nella suddetta immagine che, se confermati, darebbero credito alla speculazione, dall’altro per gli anni in cui si conclude il primo capitolo, proprio al termine dell’epoca Western. Detto ciò, si tratta pur sempre di teorie fan made e il materiale che Rockstar Games proporrà al pubblico nei prossimi mesi potrà chiarire alcuni di questi misteri.

Ultimo fotogramma del trailer di Red Dead Redemption 2

Giovedì 20 ottobre è stato anche rilasciato un trailer che mostra per la prima volta l’engine di Red Dead Redemption 2 e alcuni degli scenari in cui saranno ambientate le sue vicenda. La presenza di vaste foreste di conifere, grandi praterie e bisonti fa pensare ad una location più settentrionale rispetto al primo capitolo, ambientato invece sull’arido confine fra Stati Uniti e Messico. Inoltre nel trailer viene chiaramente mostrato un personaggio che impugna una pistola per mano, un potenziale indizio che potrebbe rivelare l’introduzione del dual wield.

Preorder e multiplayer

È già possibile preordinare Red Dead Redemption 2 dal sito ufficiale al prezzo di €69,99, ma anche questa volta il titolo è stato annunciato solo per Playstation 4 e Xbox One, con particolari vantaggi per gli utenti della console Sony a causa del recente accordo di partnership fra la multinazionale giapponese e Rockstar Games. Non è comunque da escludersi un’uscita per PC postuma, similmente a quanto è successo con Grand Theft Auto V. È stato, infine, annunciato un innovativo comparto multiplayer che “sfrutterà il vasto e atmosferico mondo di gioco”, una modalità online ispirata sicuramente dallo strepitoso successo commerciale di GTA Online.

Trailer di Red Dead Redemption 2

Articolo precedente

Argo per te Onlus: intervista a Giovanna Caravaggio

Articolo successivo

Mosul: la guerra feroce contro gli innocenti. Bombe nei giocattoli

Tomass Vadi

Tomass Vadi

Ex-caporedattore della sezione Storia, scrivo di cronaca, scienza, arte e videogiochi.
Studio Beni Culturali all'Università di Torino, nel tempo libero mi dedico all'informatica, alla poesia e alla scoperta del mondo e di me stesso. La mia filosofia di vita è che ogni giorno è buono per imparare qualcosa di nuovo.